Intro

From P2P Foundation
Jump to: navigation, search

P2P ed Evoluzione Umana [saggio]

Traduzione effettuata da p2pforum.it del saggio inglese di M.Bauwens Inserito da: VedoVa_NeRa Data pubblicazione: 01-09-2005

Download zip file from this site: http://www.p2pforum.it/forum/showthread.php?t=47658

P2Pforum.it è lieto di presentare e rendere disponibile per il download la versione italiana dell'eccezionale saggio di Michel Bauwens "P2P and Human Evolution: Placing Peer to Peer Theory in an Integral Framework". E' stato definito: "Una guida ad una partecipazione attiva nella trasformazione del nostro mondo, in qualcosa di migliore, con più partecipazione, più libero, più creativo".

Scarica il saggio

Il Peer to Peer è noto tra coloro che amano la tecnologia come P2P, quella forma decentralizzata di collegare tra loro computer per compiere diversi tipi di compiti collaborativi, come lo scambio file e la distribuzione di musica. Ma questo è solo un piccolo esempio di ciò che è il P2P. Il P2P è infatti uno stampo delle relazioni umane, una 'dinamica relazionale' che si sta diffondendo velocemente nei diversi campi sociali.

Per esempio sta emergendo come 'terza modalità di produzione', non mirata al profitto e nemmeno pianificata centralmente, ma un modo decentralizzato e collaborativo

Alcune produzioni basate sulla collaborazione di peer hanno grossi vantaggi come ad esempio hanno luogo senza l'intervento di alcuna azienda. Infatti la crescente importanza delle community innovatrici di utenti mostra che questa formula è destinata ad espandersi anche nel mondo della produzione materiale. Produce già importanti pietre miliari culturali ed economiche come GNU/Linux, l'enciclopedia Wikipedia, il progetto globale di ricerca Thinkcycle etc.. Le infrastrutture di comunicazione che possono essere usate da tutti, al di là dei condizionamenti delle grosse corporation e dei mass media.

Il P2P sta emergendo come una nuova forma di organizzazione politica e sensibilità, già esemplificatz nel movimento di alterglobalizzazione che è una rete di reti e che rifiuta il principio di rappresentazione cioé che qualcun altro possa rappresentare i tuoi interessi. Di quì la nascita di concetti di 'democrazia assoluta' o di 'estrema democrazia'. In Francia i recenti movimenti sociali dal 1995 sono capeggiati dalle 'Coordinations' ad esemplificare esattamente questo tipo di pratica.

Per fare un altro esempio il P2P sta emergendo come una nuova etica e metodologia nel campo della spiritualità, dove una nuova generazione di autori come John Heron e Jorge Ferrer rifiutano ogni sorta di autoritarismo spirituale in favore di una ricerca spirituale partecipativa basata sulla cooperazione libera tra individui.

In questo saggio che andrete a leggere sono trattati questi ed altri argomenti in dettaglio. Ma è anche spiegato come il P2P non sia una espressione di una economia del regalo (che è una forma di uguaglianza dove i doni devono essere ricambiati) ma è una forma di 'condivisione comune' dove partecipanti liberi co-creano un nuovo tipo di Commons, disponibili a tutti sulla base della necessità. La sua logica è descritta in forma di un tipo ideale, col quale le sue varie espressioni vengono confrontate.

La conclusione non è che il P2P è il nuovo grande eldorado per la civilizzazione dell'umanità, ma che la sua nuova forma di democrazia non rappresentazionale è un ingrediente cruciale per trovare soluzioni ai cambiamenti globali che ci troviamo a fronteggiare; una nuova etica che rappresenta le più alte aspirazioni delle nuove generazioni. Il P2P è qualcosa che vale la pena difendere e per il quale è giusto combattere contro quelle forze che vogliono creare un 'feudalesimo informativo' basato sulle corporazioni e porta con se un nuovo vocabolario ed un nuovo ambiente concettuale per continuare ed aggiornare l' antica battaglia per l'emancipazione dell'umanità e l'avanzamento morale.

Chi difende il P2P vuole combinare l'aspirazione alla libertà insita a ciascuna tradizione liberale con l'aspirazione all'uguaglianza insita nella tradizione democratica radicale e socialista in una nuova forma di civilizzazione nella quale entrambe risultino compatibili. E' precisamente la collaborazione dell'individuo libero nella creazione del valore d'uso, che gli permette di trovare la più alta espressione di se stesso.

Il P2P è qui per restare.

PS: Se durante la lettura del saggio incontrate errori di digitazione (e vi assicuro ne troverete molti) vi prego di appuntarveli in un file quindi inviarlo in email a webmaster [chiocciolina] p2pforum.it. Raccolti un buon numero di errata corrige rilasceremo nuove versioni del documento. Evitate per cortesia di riportare eventuali errori in risposta a questo thread che si desidera vada ad ospitare risposte e discussioni in tema con i contenuti del saggio


L'opera originale in lingua inglese e la traduzione effettuata da P2Pforum.it sono rilasciate con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo ad esclusione delle note che sono copyright dei rispettivi autori.